Iscriviti alla newsletter! Ricevi 2 codici per risparmiare 5€ sulla prima PPBox e 3€ sul primo acquisto nel PPStore! (valido fino al 30/09/2019)

Più tempo per te, più tempo con il tuo bambino

Visita il nostro sito!
< Torna al blog
13 Dicembre 2016 Il team di ProntoPannolino Consigli, Dalla redazione

Nuova legge per i seggiolini auto per bambini: cosa cambia dal 2017?

Fonte immagine: http://bit.ly/2hob7nc

In un’ottica di costante miglioramento degli standard di sicurezza per i bambini che viaggiano in macchina con noi, stanno per entrare in vigore due importanti modifiche a leggi già esistenti che cambieranno alcune regole per quanto riguarda l’uso dei seggiolini per auto.

La prima modifica ad entrare in vigore si riferisce alla già esistente legge R44/04, ed è prevista per il gennaio 2017: dall’anno nuovo non sarà più possibile utilizzare un supporto senza schienale per i bambini che non hanno ancora raggiunto i 125 cm d’altezza.

I bambini più bassi del metro e 25, quindi, non potranno più utilizzare i cosiddetti “rialzi” o “alzabimbi” (che consistono semplicemente in un cuscino rigido da fissare alle cinture) ma avranno appunto bisogno di un supporto dotato di schienale.

In questo modo la cintura di sicurezza è posta sulle spalle del bambino in una maniera più efficace, senza contare che lo schienale offre una protezione maggiore nel caso di impatti laterali.

I supporti senza schienale – che saranno venduti ancora per un periodo di tempo limitato per andare progressivamente a sparire – potranno essere utilizzati solo dai bambini con una statura che supera i 125 cm.

L’altra modifica che entrerà in vigore riguarderà i seggiolini per auto destinati ai bambini la cui statura supera i 100 cm: questa nuova normativa (conosciuta come fase 2 R129) sarà valida dall’estate 2017, ma ancora non si conoscono le date precise.

Si chiama fase 2 poiché la fase 1 della normativa R129 iniziò nel 2013, con l’adozione dei seggiolini provvisti dello standard di fissaggio ISOFIX per tutti i bambini dalla nascita fino ai 105 cm d’altezza.

Le modifiche portate da questa seconda fase hanno a che vedere prima di tutto con la classificazione dei seggiolini d’auto che, da kg, passa a cm (quindi verrà presa in considerazione l’altezza del bambino e non più il peso).

Dall’estate 2017, quindi, non ci sarà più l’obbligo di usare supporti con il sistema ISOFIX per i bambini dai 100 ai 150 cm: ciò non vuol dire che i supporti con lo standard di fissaggio ISOFIX non si potranno più utilizzare, significa semplicemente che non sarà più obbligatorio usarli (dai 100 ai 150 cm).

Nessuna modifica quindi per i seggiolini per i bimbi fino ai 100 cm d’altezza: se nelle prossime settimane acquisteremo un nuovo seggiolino per auto in un negozio, probabilmente potremo fare affidamento sulla preparazione del personale che sarà al corrente dei cambi imminenti per poter consigliare al meglio i clienti sul modello da acquistare (anche se è sempre meglio fare comunque attenzione).

Se, invece, siamo soliti comprare online, dobbiamo avere bene in mente le nuove regole per non rischiare di acquistare un prodotto che, nelle prossime settimane o nei prossimi mesi, potrebbe non essere più in regola.

Se, da una parte, può essere faticoso (e a volte anche dispendioso) stare al passo con le ultime novità in fatto di sicurezza, dobbiamo pensare che i nostri sforzi sono ben ricompensati: grazie a queste nuove misure i nostri piccoli potranno godersi i viaggi in macchina senza pericolo.

La sicurezza è di certo la ragione più importante per utilizzare i supporti per auto con i bambini ma, a incentivarne l’uso, c’è anche il rischio di incorrere in sanzioni: se la Polizia ci dovesse fermare e il nostro bimbo non si dovesse trovare seduto in un seggiolino adeguato potremmo trovarci a pagare una multa che va dai 74 ai 299€, oltre al decurtamento di 5 punti dalla patente.

Anche per i viaggi corti, quindi, è sempre indispensabile far sedere i piccoli nei supporti adatti alla loro età (o meglio, alla loro altezza!); se – soprattutto nei primi mesi di vita – dovessero piangere magari in occasione di un viaggio lungo, è possibile organizzare più soste durante il percorso per fare uscire i bimbi dall’auto e calmarli.

A questo proposito avevamo scritto  un articolo proprio riguardo al modo migliore di affrontare un viaggio in macchina con i più piccoli, con consigli e suggerimenti per rendere i lunghi spostamenti in auto più piacevoli per tutti.

Per una totale sicurezza, poi, è bene acquistare un sensore anti abbandono Tippy Smart Pad.

Tippy è un sensore anti-abbandono che viene posto sul seggiolino dei bambini all’interno dell’automobile: scaricando l’apposita applicazione il sensore viene riconosciuto ed è quindi in grado di mandare avvertimenti allo smartphone con cui si è connesso; il suo obiettivo è quello di evitare le tragedie dei bambini “dimenticati” nell’abitacolo dell’auto.

Scaricando la relativa applicazione, Tippy si connette automaticamente allo smartphone e rileva la presenza del bimbo sul seggiolino; se il genitore che ha con sé lo smartphone si dovesse allontanare dalla macchina, l’app perderebbe il segnale di Tippy capendo quindi che il bambino si trova ancora all’interno dell’abitacolo.

In questo caso l’applicazione avverte il genitore tramite un segnale di allarme direttamente sullo smartphone; quando il genitore riceve l’allarme e riprende il bambino rimasto in auto, può spegnerla.

Se l’allarme invece non dovesse essere vista e spenta dal genitore entro 60 secondi dal primo avvertimento, l’app invia automaticamente l’allarme ad altri due contatti di emergenza che devono venire impostati in precedenza, fornendo loro anche le coordinate geografiche dell’auto in modo da potersi recare dove è stata parcheggiata o, se necessario, avvertire le forze dell’ordine (in ogni caso il segnale di allarme al genitore che ha parcheggiato continua ad essere inviato nonostante siano stati avvisati anche i contatti di emergenza).

Tippy è in vendita nel nostro PPStore e, in questo articolo, abbiamo spiegato nel dettaglio le sue caratteristiche e come funziona!

Hai trovato utile questo articolo? Vuoi scoprire altri approfondimenti sui temi più importanti legati a gravidanza, maternità e prima infanzia e ricevere periodicamente le ultime novità dal nostro blog?

Iscriviti alla newsletter, conviene!

Etichettato con: fase 2 R129, legge R44/04, normativa seggiolini auto, nuova legge seggiolini auto 2017
Il team di ProntoPannolino

Siamo la squadra di ProntoPannolino, pronti ad aiutare tutti i neogenitori e molto altro ;) Scopri i nostri pannolini PPDry e gli altri prodotti che puoi ricevere dove desideri con pochi click: se vuoi metterci alla prova, ordina subito la PPBag grazie alla quale potrai toccare con mano la qualità del Made in Italy firmata ProntoPannolino!

Le informazioni ed i consigli offerti su questo sito assumono carattere generale e prescindono da un esame specifico di singole problematiche soggettive e, pertanto, non sostituiscono in alcun modo i consigli del vostro medico curante o specialista. I suddetti contenuti, le informazioni ed i consigli offerti non sono da intendersi, pertanto, come universalmente idonee e/o corrette, nè come diagnosi e/o prescrizioni per problemi di salute. A tale riguardo si precisa che il sito prontopannolino.it non può essere ritenuto in alcun modo responsabile per le informazioni che dovessero rivelarsi soggettivamente inappropriate o involontariamente dannose per singoli soggetti
< Torna al blog