Scopri subito la promo di marzo: risparmi e ottieni salviette gratis!

Più tempo per te, più tempo con il tuo bambino

Visita il nostro sito!
< Torna al blog
5 Marzo 2018 Il team di ProntoPannolino Consigli, Igiene, Primi mesi

Come si lavano e asciugano i capelli ai neonati? Ecco i consigli per una testolina pulita e asciutta!

Nel nostro blog abbiamo già parlato del momento del bagnetto e di come l’igiene del nostro bambino possa trasformarsi in un momento speciale sia per lui che per noi.

Tra i vari aspetti da considerare quando un piccolo fa il bagnetto dobbiamo prestare un’attenzione particolare alla pulizia dei capelli e della testa: sappiamo infatti che la testolina nelle prime settimane e nei primi mesi di vita è molto delicata, andiamo quindi a vedere come lavare e asciugare i capelli ai neonati in modo sicuro.

A marzo 2021 per tutti gli ordini dal PPStore e tutte le PPBox acquistate in regalo due confezioni di salviette!

Approfittane subito!

Come lavare i capelli ai neonati?

Il modo di lavare i capelli a un neonato cambia a seconda della quantità di capelli con cui è nato: alcuni bimbi vengono al mondo con la testa ricoperta solo da una sottile peluria, altri invece possono già sfoggiare una folta chioma.

In entrambi i casi i capelli dei piccoli vanno lavati durante il bagnetto tenendo la testa leggermente reclinata all’indietro, affinché l’acqua ed eventualmente il detergente non vadano negli occhi.

Per bagnare bene i capelli senza dover immergere la testa possiamo usare una tazza di plastica o comunque di un materiale che non si rompe nel caso dovesse cadere (meglio una tazza dato che è provvista di manico, mentre un bicchiere potrebbe scivolare dalle mani bagnate e insaponate).

Se il nostro bimbo è praticamente sprovvisto di capelli possiamo lavare la testolina semplicemente con l’acqua insaponata del bagnetto, versandogli l’acqua in testa e poi facendo dei delicati movimenti circolari; possiamo poi risciacquare versando – sempre con la tazza – dell’acqua non insaponata sulla testolina fino a rimuovere tutti i residui di detergente.

Se, invece, il nostro piccolo ha già un po’ di capelli possiamo utilizzare una quantità molto piccola di detergente per bambini o di shampoo specifico per i piccoli come quelli che trovate nel nostro PPStore: anche qui poi la testolina va lavata con movimenti circolari e risciacquata.

Per i piccoli che invece hanno già molti capelli è meglio utilizzare da subito uno shampoo specifico per neonati, avendo poi cura di risciacquare bene e non lasciare schiuma.

Molti dei consigli che abbiamo appena dato si possono vedere messi in pratica in questo bellissimo video dove un’infermiera lava i capelli a una bimba appena nata… E alla piccola sembra piacere parecchio!

Come asciugare i capelli ai neonati?

Anche qui, dipende dalla quantità di capelli che ha il bambino: prima di tutto con una salvietta morbida o una pezzuola di cotone andremo a tamponare molto delicatamente la testa del bambino, facendo attenzione a non premere in prossimità della fontanella, per togliere l’acqua in eccesso.

Sarebbe meglio non utilizzare l’asciugacapelli perché rischia di scaldare troppo la testa del bebè o spaventarlo con il rumore: se proprio si desidera utilizzarlo (magari perché siamo in inverno e il nostro bambino ha davvero tanti capelli) bisogna fare attenzione a diversi aspetti:

  • tenere il fon a debita distanza dal bambino
  • non puntarglielo in faccia o negli occhi
  • utilizzare la minima potenza
  • utilizzare aria tiepida

Per fare in modo che il calore del fon penetri tra i capelli asciugandoli più in fretta possiamo passare una mano tra i capelli del bambino, sollevandoli delicatamente dalla radice alla punta.

A marzo 2021 per tutti gli ordini dal PPStore e tutte le PPBox acquistate in regalo due confezioni di salviette!

Approfittane subito!

Ad alcuni bambini il fon non piace per niente, anche se tenuto a debita distanza e alla minima potenza: in questo caso non insistiamo ma cerchiamo di rimuovere quanta più umidità possibile utilizzando l’asciugamano.

Come districare i nodi nei neonati?

E’ molto difficile che un neonato abbia già i nodi, ma può succedere se ha già molti capelli e se questi sono particolarmente ricci e crespi: in questo caso possiamo utilizzare una piccola quantità di balsamo idratante, preferibilmente con ingredienti di origine naturale (olio di jojoba, olio di mandorla, olio di cocco, etc).

Questo dev’essere utilizzato dopo lo shampoo e ben risciacquato (a meno che non sia un prodotto che non ha bisogno di risciacquo): per mantenere i capelli del bambino ben districati è importante pettinarli delicatamente con una spazzola dalle setole soffici o con un pettine dei denti larghi quando i capelli sono ancora bagnati, non quando sono asciutti.

Come lavare i capelli se il bambino ha la crosta lattea?

Della crosta lattea avevamo parlato nel dettaglio in un altro approfondimento del nostro blog: se il nostro bimbo presenta questo fenomeno possiamo lavargli i capelli con uno shampoo neutro a pH fisiologico, stando attenti ad evitare che i lavaggi siano troppo frequenti perché, altrimenti, potremmo peggiorare l’infiammazione che causa la crosta lattea.

Dopo il bagnetto possiamo ammorbidire il cuoio capelluto con dell’olio vegetale ed usare un pettinino specifico (con i dentini morbidi, fitti e con la punta arrotondata) per rimuovere delicatamente le squame.

Attenzione alla fontanella!

Oltre a rimuovere l’umidità dai capelli del bambino quando fa freddo, bisogna anche stare attenti ed essere molto delicati con la testa dei piccoli per via della fontanella, quella zona che rimane “molle” e che si chiude definitivamente verso i 18 mesi.

Ma quante sono le fontanelle nei bambini? E quando si chiudono? Ne abbiamo parlato tempo fa in un post dedicato!

Hai trovato utile questo articolo? Vuoi scoprire altri approfondimenti sui temi più importanti legati a gravidanza, maternità e prima infanzia e ricevere periodicamente le ultime novità dal nostro blog?

Iscriviti alla newsletter, conviene!

Etichettato con: asciugare capelli neonati, lavare capelli neonati
Il team di ProntoPannolino

Siamo la squadra di ProntoPannolino, pronti ad aiutare tutti i neogenitori e molto altro ;) Scopri i nostri pannolini PPDry e gli altri prodotti che puoi ricevere dove desideri con pochi click: se vuoi metterci alla prova, ordina subito la PPBag grazie alla quale potrai toccare con mano la qualità del Made in Italy firmata ProntoPannolino! Promo febbraio 2020: acquista un dispositivo anti abbandono Tippy Smart Pad e e scegli un prodotto extra in regalo! !

Le informazioni ed i consigli offerti su questo sito assumono carattere generale e prescindono da un esame specifico di singole problematiche soggettive e, pertanto, non sostituiscono in alcun modo i consigli del vostro medico curante o specialista. I suddetti contenuti, le informazioni ed i consigli offerti non sono da intendersi, pertanto, come universalmente idonee e/o corrette, nè come diagnosi e/o prescrizioni per problemi di salute. A tale riguardo si precisa che il sito prontopannolino.it non può essere ritenuto in alcun modo responsabile per le informazioni che dovessero rivelarsi soggettivamente inappropriate o involontariamente dannose per singoli soggetti
< Torna al blog