Iscriviti alla newsletter! Ricevi 2 codici per risparmiare 5€ sulla prima PPBox e 3€ sul primo acquisto nel PPStore! (valido fino al 30/09/2019)

Più tempo per te, più tempo con il tuo bambino

Visita il nostro sito!
< Torna al blog
15 Gennaio 2016 Il team di ProntoPannolino Consigli, Primi mesi

Fare a meno di carrozzina e passeggino? Con la fascia si può e non è l’unico vantaggio!

fascia
Fonte immagine: http://bit.ly/1PfJfH9

Quando manca poco alla nascita di un bimbo ci si comincia a portare avanti con tutto ciò che servirà per accogliere il nuovo membro della famiglia: vestitini, culla, fasciatoio, ciuccio… Ma se vi dicessimo che – per alcuni neogenitori – la carrozzina e il passeggino non sono tra i “must have” quando arriva un bebè?

Sono sempre di più le neomamme e i neopapà che, infatti, scelgono di utilizzare la fascia per trasportare il proprio bimbo: ma che cos’è la fascia? E’ un supporto di stoffa (che deve avere determinate caratteristiche ed essere usato in un certo modo) che viene utilizzato per “portare addosso” i bambini, in alternativa alla carrozzina e al passeggino.

Di sicuro tutti abbiamo in mente mamme di altre culture che portano i loro piccoli addosso, specialmente sulla schiena grazie al sostegno di teli o fasce, e che riescono così a muoversi, camminare ed addirittura lavorare tranquillamente, avendo le mani completamente libere.

Portare i piccoli addosso è l’unica alternativa in diverse culture ma da noi, in occidente, è quasi una novità: abituati ad usare il passeggino e la carrozzina, tanti genitori non sanno nemmeno dell’esistenza di questa alternativa che risulta avere parecchi vantaggi sia per il genitore che porta, sia per il piccolo che viene portato.

Infatti i piccoli che vengono portati beneficiano del contatto diretto con la mamma o con il papà, la qual cosa gli permette di rilassarsi (soprattutto nelle prime settimane di vita) e di instaurare un rapporto di fiducia più profondo con chi li porta.

Dall’altra parte il genitore che utilizza la fascia è più comodo perché ha le mani completamente libere, può scendere e salire le scale senza problemi, prendere i mezzi pubblici e fare tutta una serie di cose che sarebbero impossibili – o estremamente scomode – se utilizzassimo il classico passeggino o carrozzina.

Ma i vantaggi della fascia porta bebè sono anche moltissimi altri, ecco i principali:

  • come abbiamo detto prima, la fascia permette al piccolo e a chi lo porta di stare a stretto contatto; il contatto è fondamentale nei primi mesi di vita del bambino, infatti si consiglia (quando possibile, per esempio in casa d’estate) di prediligere il contatto “pelle a pelle”, con il bambino nella fascia solo con il pannolino e la persona che porta senza maglietta;
  • il contatto con chi porta, soprattutto quello pelle a pelle, aiuta la termoregolazione del bambino che nelle prime settimane di vita non è ancora autonoma;
  • nei bambini portati in fascia vi è una sensibile diminuzione de pianto: il bambino si sente protetto, sente il battito del cuore di chi lo porta, la sua voce, e prende parte a tutte le attività familiari. In questo modo si rilassa e tende a piangere molto meno rispetto ai bambini non portati;
  • portare con la fascia aiuta i bambini ad acquisire sicurezza: i piccoli si sentono al sicuro, protetti dagli stimoli esterni che non hanno ancora imparato a conoscere e ai quali si avvicineranno ognuno con i propri tempi. Permettendo ai piccoli di essere coccolati e rassicurati li aiutiamo ad essere più autonomi nel futuro, perché le loro necessità di contatto sono state soddisfatte;
  • per i genitori portare in fascia è comodo (se lo si fa nel modo giusto e col supporto adeguato) perché il peso del bambino viene distribuito in maniera uniforme su quello di chi porta;
  • portare in fascia aiuta anche i genitori a sentirsi più vicini al piccolo, sviluppando un maggior senso di fiducia e contatto tra i due;
  • Nella fascia il piccolo assume una posizione fisiologica che non danneggia la curva naturale della sua spina dorsale; è anche per questo motivo che la fascia è da preferire al tradizionale marsupio rigido con il quale la schiena del bambino rimane inarcata e il peso del corpo tutto scaricato sui genitali (lo si nota dalle gambe a penzoloni).

Ovviamente, non tutti i supporti sono uguali: una fascia per essere comoda ma soprattutto sicura, per il genitore e per il bimbo, deve avere determinate caratteristiche ed essere utilizzata in un certo modo: per insegnare questa pratica, e per promuovere la cultura del portare i piccoli, ci sono delle vere e proprie associazioni.

La più importante si chiama proprio “Portare i piccoli”: grazie a questa associazione è possibile prendere parte a corsi di formazione e imparare a portare con l’aiuto di personale qualificato e competente in grado di accompagnare i genitori nella scelta della fascia giusta e insegnandogli i vari modi di portare i piccoli, a seconda della loro età e della loro indole.

Anche su YouTube è possibile trovare moltissimi tutorial per imparare ad utilizzare la fascia in diversi modi: attenzione però! Ricordatevi che non esiste una maniera di portare univoca: il vostro bambino potrebbe prediligere una posizione piuttosto che un’altra.

Inoltre, prima di acquistare la fascia, è sempr importante farsi consigliare sul tipo di sostegno che meglio si adatta alle nostre esigenze e a quelle del nostro piccolo: per questo motivo, oltre a prendere spunto da YouTube, vi consigliamo comunque di contattare le diverse associazioni che si occupano del promuovere la cultura del portare per avere consigli più mirati.

Infine, è importante ricordare che la fascia non è solo un’alternativa al passeggino: si tratta di un vero e proprio percorso che il bambino e chi lo porta decidono di intraprendere; portare i piccoli vuol dire soddisfare il bisogno di sicurezza ed intimità sia del bimbo che dei genitori, per questo non esiste un modo di portare univoco, così come non esiste una famiglia uguale all’altra 😉

Hai trovato utile questo articolo? Vuoi scoprire altri approfondimenti sui temi più importanti legati a gravidanza, maternità e prima infanzia e ricevere periodicamente le ultime novità dal nostro blog?

Iscriviti alla newsletter, conviene!

Etichettato con: fascia, fascia porta bebè, portare con la fascia, portare i piccoli
Il team di ProntoPannolino

Siamo la squadra di ProntoPannolino, pronti ad aiutare tutti i neogenitori e molto altro ;) Scopri i nostri pannolini PPDry e gli altri prodotti che puoi ricevere dove desideri con pochi click: se vuoi metterci alla prova, ordina subito la PPBag grazie alla quale potrai toccare con mano la qualità del Made in Italy firmata ProntoPannolino!

Le informazioni ed i consigli offerti su questo sito assumono carattere generale e prescindono da un esame specifico di singole problematiche soggettive e, pertanto, non sostituiscono in alcun modo i consigli del vostro medico curante o specialista. I suddetti contenuti, le informazioni ed i consigli offerti non sono da intendersi, pertanto, come universalmente idonee e/o corrette, nè come diagnosi e/o prescrizioni per problemi di salute. A tale riguardo si precisa che il sito prontopannolino.it non può essere ritenuto in alcun modo responsabile per le informazioni che dovessero rivelarsi soggettivamente inappropriate o involontariamente dannose per singoli soggetti
< Torna al blog