SIAMO SPIACENTI, PER LA SICUREZZA DEI NOSTRI COLLABORATORI SOSPENDIAMO LE CONSEGNE FINO AL 27 MARZO

Più tempo per te, più tempo con il tuo bambino

Visita il nostro sito!
< Torna al blog
12 Dicembre 2017 Il team di ProntoPannolino Consigli, Pannolini

Candida, mughetto ed eritema da pannolino: tutto ciò che serve sapere sul sederino arrossato!

Utilizzare pannolini di ottima qualità è indispensabile per mantenere la pelle del nostro bimbo asciutta e – quindi – minimizzare il rischio di irritazioni cutanee.

Tuttavia nel nostro decalogo sull’uso del pannolino abbiamo visto che, anche utilizzando prodotti eccellenti, il sederino si può infiammare per diverse ragioni: ad esempio a causa del contatto con dissenteria acida, se passa troppo tempo tra un cambio e l’altro, per lo sfregamento con la sabbia della spiaggia, etc.

Infatti se il pannolino raggiunge e supera la sua massima capacità assorbente (quindi se viene indossato per tre ore o più, ma la capacità dipende anche dall’età del bambino e da quanto ha bevuto), questo non è più in grado di mantenere asciutta la pelle del sederino.

A contatto con l’umidità la pelle macera e può facilmente infiammarsi; inoltre gli ambienti umidi e caldi sono l’habitat perfetto per la proliferazione dei batteri e di alcuni funghi come il Candida albicans, responsabile della candida e della conseguente dermatite da pannolino.

La dermatite da pannolino causata dalla candida si manifesta con chiazze rosse che si presentano sulla cute nell’area del culetto (talvolta dei genitali) e provoca prurito e bruciore.

E’ molto importante sapere che la dermatite da candida non è uguale alla dermatite causata da altri batteri che infiammano la pelle: mentre in quest’ultimo caso il disturbo tende a passare da solo applicando semplicemente creme protettive (come quelle all’ossido di zinco) o mettendo in pratica rimedi naturali, la candida è un fungo e va quindi combattuta con una crema antimicotica (non passa quindi con le creme “normali”).

Per questo motivo se sospettiamo che il nostro piccolo presenti un episodio di candidosi dobbiamo rivolgerci al pediatra che, dopo aver confermato la diagnosi, ci prescriverà il trattamento farmacologico adeguato che, nella maggior parte dei casi, si limita a una pomata specifica per combattere la micosi.

La candidosi da pannolino può manifestarsi a qualsiasi età, sia nelle prime settimane di vita sia quando il bambino ha già un anno o più; talvolta questo disturbo si manifesta accompagnato da un’altra infezione micotica del fungo Candida albicans che però si presenta a livello della bocca e del cavo orale: il mughetto.

Il mughetto è molto diffuso nei lattanti e nei bambini sotto i tre anni (anche senza che si presenti una candida da pannolino): il sintomo principale una mucosa orale infiammata e dolente sulla quale si formano chiazze biancastre che sembrano macchie di latte cagliato; queste chiazze si possono rimuovere manualmente e tendono a rendere difficile l’alimentazione per il bambino poiché la bocca brucia e fa male.

Anche il mughetto – come la candida – dev’essere diagnosticato dal pediatra che deciderà il trattamento più consono per risolvere la situazione.

L’eritema da pannolino dovuto alla candida può essere molto fastidioso ma si risolve piuttosto facilmente; inoltre, ci sono tutta una serie di accorgimenti da osservare per minimizzare il rischio di sviluppare questa infezione micotica:

  • cambiare spesso il pannolino soprattutto d’estate (quando si suda di più) e se il bambino beve molto
  • cambiare subito il pannolino in caso di pupù e soprattutto di diarrea
  • in caso di diarrea applicare una crema all’ossido di zinco per proteggere la pelle dall’acido della dissenteria (ma solo se il bimbo non presenta già un’infezione da candida; in quel caso evitare di applicare creme che non siano prescritte dal pediatra)
  • utilizzare le salviette umide solo fuori casa, quando siamo in casa lavare la zona genitale del bimbo solo con acqua e saponi non aggressivi stando attenti ad asciugare bene l’area, soprattutto tra le pieghe della pelle

Nel nostro decalogo sull’uso del pannolino abbiamo scritto di questi e altri importanti consigli per evitare e/o gestire infiammazioni e dermatiti!

Hai trovato utile questo articolo? Vuoi scoprire altri approfondimenti sui temi più importanti legati a gravidanza, maternità e prima infanzia e ricevere periodicamente le ultime novità dal nostro blog?

Iscriviti alla newsletter, conviene!

Etichettato con: candida, candida pannolino, eritema da pannolino, mughetto
Il team di ProntoPannolino

Siamo la squadra di ProntoPannolino, pronti ad aiutare tutti i neogenitori e molto altro ;) Scopri i nostri pannolini PPDry e gli altri prodotti che puoi ricevere dove desideri con pochi click: se vuoi metterci alla prova, ordina subito la PPBag grazie alla quale potrai toccare con mano la qualità del Made in Italy firmata ProntoPannolino! Promo febbraio 2020: acquista un dispositivo anti abbandono Tippy Smart Pad e e scegli un prodotto extra in regalo! !

Le informazioni ed i consigli offerti su questo sito assumono carattere generale e prescindono da un esame specifico di singole problematiche soggettive e, pertanto, non sostituiscono in alcun modo i consigli del vostro medico curante o specialista. I suddetti contenuti, le informazioni ed i consigli offerti non sono da intendersi, pertanto, come universalmente idonee e/o corrette, nè come diagnosi e/o prescrizioni per problemi di salute. A tale riguardo si precisa che il sito prontopannolino.it non può essere ritenuto in alcun modo responsabile per le informazioni che dovessero rivelarsi soggettivamente inappropriate o involontariamente dannose per singoli soggetti
< Torna al blog