Ad aprile 5€ di sconto con il codice PPAPR24 su 1 ordine da almeno 40 €

Più tempo per te, più tempo con il tuo bambino

Visita il nostro sito!
< Torna al blog
28 Settembre 2023 Il team di ProntoPannolino Servizi utili

Assistente materna dal 2024: requisiti e mansioni della nuova figura professionale

Il 2024 vedrà l’introduzione di una figura professionale inedita in Italia: l’assistente materna. Questa novità arriva con l’intenzione del Governo di stanziare una cifra compresa tra i 100 ed i 150 milioni di euro come sostegno alla genitorialità.

Che cosa fa un’assistente materna?

L’assistente materna avrà un ruolo cruciale nella vita delle neo-mamme e dei neo-papà: sarà un supporto prezioso durante i primi sei mesi di vita del neonato, offrendo un rapporto personale e diretto con la madre o il padre.

Ad aprile per un ordine da almeno 40 euro sul nostro PPStore, 5 euro di sconto usando il codice PPAPR24

Scopri la promo!

Oltre a essere disponibile telefonicamente o via videocall, questa figura sarà anche presente fisicamente, intervenendo direttamente a domicilio o in determinate strutture.

La Nadef (ovvero la “Nota di aggiornamento al DEF”, un documento che il Governo presenta alle Camere entro il 27 settembre di ogni anno per aggiornare le previsioni economiche e finanziarie del DEF – “Documento di Economia e Finanza”) che verrà esaminata oggi dal Consiglio dei ministri, potrebbe già includere un accenno a questa proposta, che sarà poi elaborata o nella legge di bilancio o nel collegato.

Requisiti e funzioni dell’assistente materna:

Al momento in cui scriviamo per intraprendere questa professione sarà indispensabile avere un diploma di scuola media superiore e completare un corso di formazione professionale di almeno 600 ore, promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

L’assistente materna svolgerà diverse mansioni, tra cui:

  • fornire assistenza nella cura quotidiana del bambino, come il cambio dei pannolini, la preparazione dei pasti e l’igiene personale
  • accompagnare madre e bambino alle visite mediche
  • offrire supporto psicologico
  • fornire informazioni riguardo alle risorse disponibili sul territorio

Il luogo di intervento dell’assistente materna potrà variare, intervenendo a domicilio o presso strutture come asili nido o scuole materne.

Perché quella dell’assistente materna è una figura importante?

Diverse associazioni di categoria hanno espresso un parere positivo riguardo all’istituzione di questa nuova figura professionale: si sottolinea l’importanza vitale dell’assistente materna nell’aiutare le neo-mamme e i neo-papà a superare le sfide legate alla nascita di un figlio, nell’integrarsi nuovamente nel mondo del lavoro e nell’acquisire competenze preziose per la cura e gestione familiare.

Quando verrà approvata la proposta per l’introduzione dell’assistente materna?

Nonostante la proposta sia ancora in fase di rifinimento, le aspettative sono che venga approvata entro la fine del 2023: ciò rappresenta un passo significativo verso la fornitura di un sostegno più tangibile alle madri in un momento cruciale della loro vita.

Perché il nome “assistente materna” è discutibile?

La scelta del nome in questo caso non è solo una questione di terminologia, ma riflette una serie di considerazioni culturali, sociali e pratiche.

Utilizzando il termine “materna”, si potrebbe implicitamente suggerire che il ruolo dell’assistente sia limitato solo al sostegno delle madri. invece, come ben sappiamo, l’arrivo di un bambino ha un impatto su tutti i membri della famiglia, compresi i padri, i partner o altri caregiver. “Assistente familiare” o “assistente genitori” sono termini più inclusivi che riconoscono la varietà dei ruoli familiari e delle dinamiche domestiche.

Inoltre l’uso del termine “assistente materna” potrebbe implicitamente sminuire il ruolo del padre o di altri partner nel processo di accudimento e crescita dei figli: una famiglia infatti non è sempre solo composta da madre e figlio. Può includere due genitori (talvolta dello stesso sesso), nonni che svolgono il ruolo di genitori, genitori adottivi e molti altri scenari.

Infine, nominare la professione “assistente materna” potrebbe, anche se involontariamente, perpetuare stereotipi di genere riguardo ai ruoli e alle responsabilità all’interno della famiglia, sottolineando implicitamente che l’assistenza e la cura dei bambini sono principalmente compiti femminili.

Ad aprile per un ordine da almeno 40 euro sul nostro PPStore, 5 euro di sconto usando il codice PPAPR24

Scopri la promo!

Hai trovato utile questo articolo? Vuoi scoprire altri approfondimenti sui temi più importanti legati a gravidanza, maternità e prima infanzia e ricevere periodicamente le ultime novità dal nostro blog?

Iscriviti alla newsletter, conviene!

Etichettato con: Assistente materna
Il team di ProntoPannolino

Siamo la squadra di ProntoPannolino, pronti ad aiutare tutti i neogenitori nella scelta dei prodotti migliori per bambini e bambine!

Le informazioni ed i consigli offerti su questo sito assumono carattere generale e prescindono da un esame specifico di singole problematiche soggettive e, pertanto, non sostituiscono in alcun modo i consigli del vostro medico curante o specialista. I suddetti contenuti, le informazioni ed i consigli offerti non sono da intendersi, pertanto, come universalmente idonee e/o corrette, nè come diagnosi e/o prescrizioni per problemi di salute. A tale riguardo si precisa che il sito prontopannolino.it non può essere ritenuto in alcun modo responsabile per le informazioni che dovessero rivelarsi soggettivamente inappropriate o involontariamente dannose per singoli soggetti
< Torna al blog