SIAMO SPIACENTI, PER LA SICUREZZA DEI NOSTRI COLLABORATORI SOSPENDIAMO LE CONSEGNE FINO AL 27 MARZO

Più tempo per te, più tempo con il tuo bambino

Visita il nostro sito!
< Torna al blog
15 Dicembre 2015 Il team di ProntoPannolino Alimentazione, Allattamento

Allattamento al seno: sì o no? Ecco la situazione in Italia e nel resto del mondo

Fonte immagine: http://dailym.ai/1I6wmmi

Allattamento al seno o biberon? E’ una domanda che si pongono tante neomamme e una questione che fa molto discutere, soprattutto negli ultimi anni. Ma cosa dice l’OMS? Qual è la situazione nel nostro Paese e all’estero? Cerchiamo di capirlo insieme.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità e l’Unicef dichiarano che, per la corretta crescita del bambino, l’allattamento al seno dovrebbe essere esclusivo nei primi sei mesi di vita e che – una volta integrati nella dieta tutti gli altri cibi – l’allattamento dovrebbe proseguire anche oltre i due anni.

Questi consigli vengono seguiti nel nostro Paese? Sembra proprio di no: in Italia, secondo i dati ISTAT, in media i bambini vengono allattati esclusivamente al seno per circa 4 mesi, ma secondo un articolo di Repubblica la situazione sarebbe anche peggiore, non solo in Italia ma anche negli altri Paesi europei (Finlandia esclusa).

E se ci spostiamo oltreoceano? La situazione è disomogenea: da una parte ci sono gli Stati Uniti, dove solo il 16% delle mamme allatta fino ai sei mesi, e dall’altra Paesi come il Brasile: qui il Governo promuove ferocemente l’allattamento al seno, l’unico nutrimento per i piccoli fino ai sei mesi per oltre la metà delle mamme brasiliane.

Lo Stato in questo caso pensa anche alle mamme che non possono allattare, o che non hanno abbastanza latte: per loro non c’è “l’aggiunta” di formula artificiale, ma una rete di oltre 200 banche del latte materno. Qui vengono raccolti e poi congelati i barattoli di latte “donato” da altre mamme, un  bellissimo sistema che esiste anche in Italia, con l’Associazione Italiana Banche del Latte Umano Donato.

Anche in Canada il Governo si è pronunciato sulla questione: con la campagna di sensibilizzazione accompagnata dallo slogan “Breastfeeding is not just for newborns” (“L’allattamento al seno non è solo per i neonati”), passa chiaro il messaggio che il cosiddetto “allattamento prolungato” è una cosa buona, sia per la mamma che per il bimbo.

Ma torniamo nel nostro Paese: perché in Italia tante mamme decidono di smettere con l’allattamento al seno?

Al di là delle motivazioni personali che possono spingere una mamma a prendere questa decisione, che va comunque rispettata, secondo un articolo de Il Corriere della Sera (che riporta i dati frutto della ricerca di un neonatologo italiano) la “colpa” ricade principalmente sulle nostre strutture sanitarie.

L’allattamento al seno è sì il gesto più naturale del mondo, ma non sempre è facile e va tutto liscio: ci possono essere una serie di problemi (più o meno gravi) che possono mettere in difficoltà sia il piccolo che la mamma: questa, senza una rete di figure professionali che la sostengono e la informano, spesso preferisce ricorrere al latte artificiale.

Se una mamma, dopo essersi informata, decide volontariamente di smettere l’allattamento al seno, nessuno ha il diritto di obbligarla a fare il contrario; ma se una mamma che desidera allattare si trova nella condizione di non poterlo fare perché non sa a chi rivolgersi, allora le cose cambiano.

Voi che ne pensate?

Hai trovato utile questo articolo? Vuoi scoprire altri approfondimenti sui temi più importanti legati a gravidanza, maternità e prima infanzia e ricevere periodicamente le ultime novità dal nostro blog?

Iscriviti alla newsletter, conviene!

Etichettato con: allattamento al seno, allattamento al seno OMS, fin quando allattare al seno
Il team di ProntoPannolino

Siamo la squadra di ProntoPannolino, pronti ad aiutare tutti i neogenitori e molto altro ;) Scopri i nostri pannolini PPDry e gli altri prodotti che puoi ricevere dove desideri con pochi click: se vuoi metterci alla prova, ordina subito la PPBag grazie alla quale potrai toccare con mano la qualità del Made in Italy firmata ProntoPannolino! Promo febbraio 2020: acquista un dispositivo anti abbandono Tippy Smart Pad e e scegli un prodotto extra in regalo! !

Le informazioni ed i consigli offerti su questo sito assumono carattere generale e prescindono da un esame specifico di singole problematiche soggettive e, pertanto, non sostituiscono in alcun modo i consigli del vostro medico curante o specialista. I suddetti contenuti, le informazioni ed i consigli offerti non sono da intendersi, pertanto, come universalmente idonee e/o corrette, nè come diagnosi e/o prescrizioni per problemi di salute. A tale riguardo si precisa che il sito prontopannolino.it non può essere ritenuto in alcun modo responsabile per le informazioni che dovessero rivelarsi soggettivamente inappropriate o involontariamente dannose per singoli soggetti
< Torna al blog